Sacco_Anima

L’anima

e il mondo

Fiore antico, mondo incorrotto

bianca nube, lontana

trasparenza.

Liricizzarti. Ho paura

di vederti scolpita nel verso,

evocata in dimensione fantastica,

catafratto cristallo

della letteratura.

 

Ma che cosa potrebbe una voce

smarrita nel tempo?

Anche così costretta

devi vivere.

Desideri

Ridendo

Contro la ‘perfezione’ del Rinascimento, contro il nobiluomo e la donna di corte, contro i codici di comportamento ideali diffusi nel Cinquecento, il saggio dà voce agli autori ‘di opposizione’ che a questi modelli si contrapposero, rivendicando le ragioni dell’umanità ‘imperfetta’.

Limitandosi allo specifico campo della letteratura, lo studio si propone l’obiettivo di trattare tutto un proliferare di ‘modi’ espressivi nuovi, liberi e aperti, che durante il Rinascimento andranno a formare il Controrinascimento, senz’altro meno studiato e noto, ma pur sempre caratterizzato da una precisa fisionomia artistica.

Il Cinquecento italiano ci dà già una grande lezione di dialettica letteraria e culturale, racchiusa nella positiva contrapposizione tra chi vuole pensare un mondo razionalmente organizzato e chi invece coglie la varietà in tante forme diverse dell’umana esperienza come una ricchezza straordinaria da far conoscere.

Giannini

L’inutile strage

In occasione del Centenario della Grande Guerra che ricorre in questi anni, il saggio analizza non solo le cause del conflitto, ma soprattutto le tragiche conseguenze politiche, sociali ed economiche che la guerra ha prodotto nei Paesi belligeranti e nella vita di militari e civili. Questi temi sono affrontati adottando un approccio particolare: non tanto la ricostruzione degli eventi storici, ma l’approfondimento di aspetti poco noti del conflitto che meritano di essere ricordati.

L’attenzione si concentra sui ‘protagonisti’ della Grande Guerra, spesso completamente sconosciuti, come gli obiettori di coscienza, le crocerossine e le portatrici della Carnia, per poi approfondire il dramma della Giustizia Militare senza trascurare la Memoria di guerra.

OCCIRIENTALI

Occirientali

Dobbiamo scegliere se vogliamo comportarci da anticorpi che difendono e sostengono il proprio ambiente o come parassiti che lo consumano senza preoccuparsi di rigenerare le risorse naturali e vitali che lo compongono.

Il nirvana non rappresenta più l’estinzione dal ciclo delle rinascite, bensì il raggiungimento della Buddità da parte di tutti.

Non è né l’anima né la vita individuale a rinascere, bensì la natura buddica quale principio universale ed eterno. La morte non rappresenta la fine ma un passaggio che, insieme alla nascita, si ripete ciclicamente. Un Budda non supera la propria umanità, semmai è un campione di umanità che ogni giorno fa i conti con la propria oscurità.

Il futuro è prendersi cura di noi stessi, degli altri e del mondo in egual misura, senza distinzioni superficiali che negano l’inesorabilità della Legge di causa ed effetto.

In un granello di polvere troviamo la materia di tutto l’universo, in una goccia l’oceano intero, in un uomo tutta l’umanità.

L’amore, l’altruismo e la compassione tornano prepotentemente in prima linea nella nuova civiltà, essendo peculiarità di chi è meglio integrato nella comunità.

Tutto questo ci conduce all’Olismo che è la civiltà che sta crescendo adesso nel mentre che quella presente sta declinando.

Pubblicazioni

  • [email protected] (narrativa)
  • Saggi LI (saggistica)
  • La coda dell'occhio (poesia)
  • Policromie (arte)
  • Cultura ed educazione in Europa

Distribuzione

Per le modalità di spedizione e pagamenti consultare la sezione di Distribuzione

Servizi editoriali

  • Servizi editoriali: progettazione e grafica, editing, redazione, impaginazione
  • Traduzioni
  • Gestione servizi tecnici: videoimpaginazione, elaborazione grafica, fotolito, stampa offset e digitale, legatura
  • Gestione abbonamenti, cellophanatura e spedizione di periodici e riviste

LuoghInteriori è in grado di soddisfare le esigenze del cliente, dalla progettazione sino all’allestimento delle pubblicazioni

Premio Letterario Città di Castello