Maria Laura Antonini è nata in Umbria nel novembre del 1967: dopo la maturità scientifica, si è iscritta alla facoltà di Giurisprudenza e si è laureata nel 1991 con una tesi in procedura penale. Avvocato dal 1994, esercita la professione prima a Napoli, poi a Perugia dove attualmente vive e lavora in un piccolo studio nel quale passano milioni di storie. Legge da sempre per passione, scrive per divertimento. All’età di diciotto anni ha vinto le cinque puntate del programma televisivo sulla letteratura italiana Parola mia, condotto da Luciano Rispoli e con la partecipazione del Prof. Gianluigi Beccaria.
Molti anni dopo e con una certa dose di timidezza, ha partecipato a vari concorsi e nel 2011 si è classificata settima al “Premio letterario Città di Castello” con il romanzo breve dal titolo L’ascensore. Nel 2014 vince il “Premio letterario lune di primavera” con il racconto Il guizzo del luccio e, nello stesso anno con Un colpo d’ala, all’improvviso si è classificata al secondo posto al “Premio letterario Città di Castello”.
Ha nel cuore, nella testa e nel cassetto un’infinità di racconti.