Bernoni

Adolfo Scalpelli

18.00

Adolfo Scalpelli era stato giovanissimo l’unico allievo del famoso pittore Ettore Roesler Franz dal 1902, a quattordici anni, fino alla morte del suo Maestro nel 1907.

Prima di essere fermato dalla guerra, aveva fatto esperienze artistiche varie in Italia affinando la sua poetica pittorica ammirata dai visitatori dell’Esibizione degli Acquerellisti del 1909 e dal Re d’Italia che acquistò uno dei suoi paesaggi.

Nella continua ricerca di esperienze tecniche pittoriche, si era trasferito in Francia e anche in Inghilterra. Aveva ormai raggiunto la maturità dell’arte pittorica e a conferma del valore acquisito, in una mostra del 1918 a Roma, il Re e la Regina vollero acquistare alcune sue opere esposte.

A cento anni dall’aver dato la sua vita alla Patria, il volume assolve l’impegno di proporre al pubblico queste pitture in una doverosa esibizione postuma a Tivoli, dove Adolfo Scalpelli era nato, per ricordare dopo un secolo trascorso, non solo l’Artista ma tutti quei giovani che versarono il sangue per la Patria nella terribile Guerra mondiale.

Peso 0.600 kg
Dimensioni 24 x 29 cm
Collana