Saporito_Panagulis

Un fiore

per Panagulis

Un cantico alla ricerca dell’anima, presente e inafferrabile. L’anima che oggi è un linguaggio del deserto nell’aridità degli animi moderni ed è ormai raro trovare chi lo parla.

Esplorando parole nuove, che sgorgano poeticamente a fiotti incontrollabili di prosa, Un fiore per Panagulis diventa una parabola cristiana sulla creazione dell’amore e della libertà, un inno alla vita e alla forza del proprio sentire. È una raccolta di racconti che ricuciono, come un vestito su misura, una vita interiore alla ricerca coraggiosa, rivoluzionaria, libera e immortale, d’esistere senza il corpo.

Saporito_poesia

Alla ricerca

del senso

Intrise di colori

magiche onde

di periodica follia

nate per ludico inganno

infestate, luccicate e infagottate.

In borghi e città

spavalde e altere

sempre vi mostraste.

Dignità nascosta sotto

vesti giocose

e vogliose d’incanto.

Maschere, care maschere,

quanta nostalgia!

Buonsanti

I racconti del velo

Se la verità è così leggera da sfuggire al peso delle parole, che autoritarie con il mondo lo sorvegliano come guardie, I racconti del velo sollevano il drappo impalpabile che la ricopre.

Sullo sfondo di un prepotente erotismo, la donna del Marocco finalmente alza il velo della sua condizione. Perché nell’istinto e nel profumo della pelle non si mescolano solo i corpi, ma si completano le intelligenze. Così l’eccitazione non è tanto interessante per il sesso in sé, ma per il desiderio, quella ‘smania’ che è la forza del pensiero che può fare qualunque cosa.

Ritratto nelle storie di diverse ragazze del Marocco, l’universo marocchino scopre i lineamenti di una cultura maschilista, spesso capace di una violenza efferata nei confronti della donna. Sono cronache o solo fantasie, oppure sono squarci di vita in cui possiamo gettare lo sguardo?

Marini

La barista

Paese che vai, bar che trovi… bar che vai, gente che trovi! Proprio questo ci racconta La barista di Michela Marini: le vicende vissute dalla titolare e dalle dipendenti di un bar di provincia.

Si gioca a carte sul bancone del bar, ma in maniera ben diversa dalle briscole consumate sui tavolinetti della sala. Nello stesso modo in cui l’avversario sbatte sul tavolo la sua carta, il cliente riversa sul bancone il “tarocco” della sua giornata. Come se la barista, novella cartomante, potesse farsi musa salvifica in grado di alleviare ogni problema. Un volto amico, cui confidare i propri pensieri, senza che, peraltro, a nessuno interessi per ciò che avrebbe veramente da dire.

E invece eccoli i suoi pensieri taglienti, ironici e allo stesso tempo profondi; tutte le parole, proprio tutte, che è stata sempre costretta a soffocare in nome del “mito” di accoglienza che da tempi immemori l’ha relegata in “ascolto” dietro al bancone. Con umiltà e alla ricerca del sorriso, la barista è un ottimo giudice della natura umana, perché servire una bevanda a un cliente significa prendersi cura delle qualità dell’una e dell’altro.

Pubblicazioni

  • [email protected] (narrativa)
  • Saggi LI (saggistica)
  • La coda dell'occhio (poesia)
  • Policromie (arte)
  • Cultura ed educazione in Europa

Distribuzione

Per le modalità di spedizione e pagamenti consultare la sezione di Distribuzione

Servizi editoriali

  • Servizi editoriali: progettazione e grafica, editing, redazione, impaginazione
  • Traduzioni
  • Gestione servizi tecnici: videoimpaginazione, elaborazione grafica, fotolito, stampa offset e digitale, legatura
  • Gestione abbonamenti, cellophanatura e spedizione di periodici e riviste

LuoghInteriori è in grado di soddisfare le esigenze del cliente, dalla progettazione sino all’allestimento delle pubblicazioni

Premio Letterario Città di Castello