Serafini

Una donna

due vite

e altri racconti

Spaccati di vita “rilegati” in un’espressiva raccolta di racconti, fatta di pagine sgualcite dall’insistenza della penna e della parola, che danno voce anziché silenzio.
Una donna due vite e altri racconti è una selezione di storie legate fra loro da un desiderio insistente: la determinazione ad assaporare l’esistenza, a viverla intensamente. Vittoria e sconfitta, gioia e delusione, mistero e verità si mescolano nell’offrirsi dei diversi personaggi alla vita, con un misto di passione e dolcezza, voglia d’affermazione e vivace godimento.
Per contrapposte certezze come la vita e la morte, la speranza e la delusione, l’arrivo e la partenza, la raccolta definisce la misura del “doppio” nel nostro esistere.

Andreoli

Caporetto (1917)

Una disfatta

tra cronaca

e storia

Dall’assassinio di Francesco Ferdinando d’Asburgo, alla deflagrazione della Grande Guerra in Europa dal 1914 al 1916, fino al terribile 1917, la ricostruzione storica di Claudio Alberto Andreoli si focalizza sulle cause, i retroscena e i documenti inediti di quelli che furono i veri testimoni della grande disfatta di Caporetto: gli ufficiali che vissero gli scontri e guidarono i battaglioni all’attacco.
Dai mesi appena precedenti l’entrata in guerra dell’Italia, fatti di equilibrismi liminari in cui la politica italiana ondeggiò tra gli alleati della Triplice e la Duplice Intesa, fino al terribile sfondamento del fronte italiano e alla cronaca di una disfatta, a molti apparsa “senza resistenza”, il saggio conclude la sua rassegna storica analizzando le macchinazioni del “dopo Caporetto”: per resituire alla storia almeno una parte di verità negata dall’omertà dei potenti corrotti.

Codutti

Pensieri e parole

Dal grembo materno

nello stagno del tempo svanisci,

collane di cerchi sollevi,

di eternità istanti attraversi

fremiti d’amore provi,

poi, spietato il tempo fugge.

 

Su decrescenti cerchi

prigionieri del vento,

l’ultimo cerchio

i titoli di coda cavalca,

sulla sponda s’infrange

senza lasciare traccia.

Apes_urbanae

Apes Urbanae

Le Apes urbanae sono tutti coloro che hanno contribuito alla formazione di quell’articolato fenomeno della cultura europea noto come la Roma barocca, ovvero i mecenati, per lo più di ambito ecclesiastico, gli eruditi di origine italiana e straniera e gli artisti che rispecchiano la medesima provenienza internazionale. Questa cultura romana del Seicento, sempre raffinata e in apparenza omogenea per chi oggi la guarda in retrospettiva, lascia in realtà intravedere in controluce, se analizzata al microscopio, numerose tensioni e molteplici fratture: tensioni tra umanisti e apologeti religiosi, tra cattolici romani, greci ortodossi e gallicani, tra italiani e stranieri, tra artisti spiritosi e un pubblico poco preparato o semplicemente tra carrieristi di ogni genere in concorrenza tra di loro.
Trattando di alcuni dei personaggi più famosi dell’epoca, tra i quali Francesco Barberini, Cassiano dal Pozzo, Niccolò Alemanni, Leone Allacci, Jean Morin, Antonio Bosio, Gian Lorenzo Bernini, Nicolas Poussin, Jean Mabillon e Francesco Bianchini, sono proprio tali contrasti che il presente libro vuole tratteggiare.

Pubblicazioni

  • [email protected] (narrativa)
  • Saggi LI (saggistica)
  • La coda dell'occhio (poesia)
  • Policromie (arte)
  • Cultura ed educazione in Europa

Distribuzione

Per le modalità di spedizione e pagamenti consultare la sezione di Distribuzione

Servizi editoriali

  • Servizi editoriali: progettazione e grafica, editing, redazione, impaginazione
  • Traduzioni
  • Gestione servizi tecnici: videoimpaginazione, elaborazione grafica, fotolito, stampa offset e digitale, legatura
  • Gestione abbonamenti, cellophanatura e spedizione di periodici e riviste

LuoghInteriori è in grado di soddisfare le esigenze del cliente, dalla progettazione sino all’allestimento delle pubblicazioni

Premio Letterario Città di Castello